Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

domande ty

Hai in programma un colloquio di lavoro? Non limitarti a rispondere al recruiter, poni tu delle domande, dimostrerai motivazione ed interesse, distinguendoti dagli altri candidati e non solo, potrai reperire informazioni utili sulla tua futura posizione in azienda. Certo, è importante fare le domande giuste, vediamo assieme quali.

Come avverrà la formazione iniziale e l’inserimento?

Questa domanda è molto utile in quanto ti sarà possibile capire se l'azienda ha un piano di inserimento strutturato, magari diluito nel corso degli anni o se sono previsti bonus di produzione. Stesso discorso per la formazione, potrai intuire se il datore di lavoro ha intenzione di effettuarla o meno.

Quali possibilità di crescita ci sono in azienda?

Ponendo questo quesito dimostrerai ambizione e volontà di crescita, facendo subito buona impressione al recruiter. Tali soft skill ricoprono notevole importanza, indipendentemente dalla tipologia di lavoro svolta.
Potrai capire se è un'azienda che valorizza la crescita interna e contestualmente se il tasso di turnover è elevato o meno.

Come dovrebbe essere il candidato ideale?

Questa domanda ha un duplice vantaggio, innanzitutto ti permette di capire cosa l'azienda si aspetta da te, consentendoti di capire se il tuo ruolo è appropriato alla job description o meno, in secondo luogo, ti dà la possibilità di enfatizzare le tue competenze, se pensi di essere tu il candidato perfetto per quella determinata posizione lavorativa

Si tratta di una nuova posizione o il ruolo è già esistente?

Domanda di fondamentale importanza in quanto ti consente di capire se l'azienda è alla ricerca di un profilo in sostituzione a uno già ricoperto da un'altra persona, e tu quindi andrai ad ereditare la sua posizione, oppure se si tratta di un ruolo da costruire, che prima non esisteva in azienda, e su cui dovrai costruire le basi. Chiaramente la seconda opzione è più rischiosa in quanto è necessario giocarsi bene le carte in tavola, in modo da convincere l'azienda a investire per quella determinata posizione.

Come è composto il team di cui farò parte ?

Richiesta molto importante, ti consentirà di capire se la tua mansione in azienda comporterà lavoro principalmente individuale o in team e di conseguenza avere un'idea di quanti sono i colleghi che collaboreranno con te, dei riporti gerarchici e dei tuoi interlocutori e infine ti sarà possibile ipotizzare a grandi linee come sarà il tuo ambiente di lavoro.

Quali sono i prossimi step del processo di selezione?

Consigliamo di porre questa domanda alla fine del colloquio, in modo da avere una stima delle tempistiche del processo di selezione e capire se vi saranno altre fasi selettive, come ad esempio assessment/ colloqui di gruppo, potendosi così organizzare.

Ora hai tutti gli strumenti per affrontare un colloquio, non lasciarti scappare questa occasione! Siamo alla ricerca di profili interessanti, prendi visione delle nostre offerte di lavoro e candidati con un semplice click.

Ti aspettiamo!


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookies Policy